SMAPS Venezia

SMAPS, mappe per un turismo sostenibile a Venezia

Venezia e il suo destino sono legati a doppio filo al turismo di massa. Per alcuni, il turismo rappresenta un’opportunità, per altri la causa massima della distruzione di un ecosistema delicato. Nel mezzo si cercano soluzioni per trasformare il modello turistico in senso sostenibile. Da qui nascono gli itinerari delle Smaps, mappe sostenibili progettate dalla startup GreenerEU 2050.

Gli artigiani chiudono i battenti, punti Atm e negozi di souvenir prendono il posto di botteghe, edicole, supermercati. Le case dei residenti sono vuote. Qualcuno, certi mesi all’anno, trasforma la propria in un Airbnb per arrotondare i costi. Grandi catene alberghiere acquistano i palazzi in centro storico per destinarli a residenze di lusso. O il turismo rappresenta arricchimento, oppure significa morte di un centro storico un tempo ricco e vibrante di attività.

Per GreenerEU 2050, una giovane startup nata tre anni fa, Venezia rappresenta l’opportunità di proporre un turismo diverso: sostenibile e rispettoso dell’ambiente e del patrimonio culturale.

SMAPS Venezia

Con il progetto SMAPS, infatti, la start up propone itinerari di Venezia «lontani dalla massa» e dedicati a chi vuole scoprire i dettagli di un luogo pieno di storia, personaggi e aneddoti. Ogni itinerario è curato grazie alla collaborazione di esperti, associazioni, ricercatori e artigiani. Così, per gli appassionati di cinema, c’è un’intera sezione dedicata ai film ambientati in laguna. Per chi si dedica a itinerari gastronomici, una mappa è dedicata alle tradizionali pasticcerie del centro storico, dove si dice che fu inventato il gelato.

Mappe sostenibili per un turismo culturale

Quella delle mappe è una sostenibilità a tutto tondo: economica, sociale, ambientale. Infatti la startup ha l’ambizione di coniugare la tecnologia alla sostenibilità, avvicinando imprese – ma più spesso piccole realtà artigianali e associative – a pratiche sostenibili e a una trasformazione digitale.

Creare rete

Per fare questo, si propone di conoscere la realtà del territorio: costruire una rete di accademici, studiosi, esperti di storia, giovani imprenditori e creativi, artisti, artigiani. La possibilità di fare rete, secondo la fondatrice di GreenerEU Isabella Mavellia, permette infatti di sapere sempre chi è il miglior interlocutore per affrontare un tema. <<Per parlare di cinema ci siamo rivolti a professori di storia del cinema, sceneggiatori, registi e attori>>, racconta. Così come per l’ultimo degli itinerari – quello della moda – è stata preziosa la collaborazione di storici atelier.

Valorizzare il patrimonio culturale

Conoscere il luogo è fondamentale per proporre itinerari dettagliati e impreziositi di particolari, che costituiscano una valida alternativa al turismo mordi-e-fuggi con le solite tappe nei sestieri Rialto e San Marco.

Le mappe sono prodotte raccogliendo informazioni da esperti, aneddoti e curiosità, in modo da offrire dei contenuti e permettere alle persone che le utilizzano di apprendere qualcosa, oltre che orientarsi in città e percorrere un itinerario. <<Coinvolgere artisti e artigiani significa valorizzare l’immenso patrimonio culturale della città, molte volte nascosto e in via di estinzione, che possiede invece un immenso valore storico>>.

Mappe culturali per un turismo sostenibile

In che modo le mappe sono sostenibili? Il primo motivo è che sono stampate su materiale riciclato, la carta realizzata dall’industria Favini e proveniente dalla laguna stessa e quindi a chilometro zero.

Il secondo aspetto riguarda la sostenibilità economica. Infatti il processo creativo delle mappe permette di creare lavoro a giovani residenti: grafici, creativi, copywriter, project manager, oltre che offrire più visibilità agli artigiani locali.

La carta Favini

Il progetto SMAPS

SMAPS Venezia

Le mappe disponibili

Arte: gli itinerari per amanti dell’arte, moderna e contemporanea.

La Venezia del Tintoretto.

Street art e Arte contemporanea a Venezia.

Artigianato: le mappe per scoprire dove si nascondono gli artigiani rimasti a Venezia e le professioni più antiche della laguna.

Squeri

L’artigiano del vetro

Pasticcerie antiche

Moda

Cultura: itinerari cinematografici, alla scoperta dei set veneziani di molti film famosi

Anonimo veneziano

Venezia, la luna e tu

Yuppi du

Tempo d’estate

The tourist

SMAPS Venezia
Agenda Onu Obiettivo 17
Agenda Onu Obiettivo 13
Agenda Onu Obiettivo 11